La "vittima perfetta", così è definito da Corrado Giustozzi (esperto di cyber security) il settore sanitario in merito alla criminalità informatica. Scarsa formazione, tecnologie obsolete, ritardo normativo. Non ci deve dunque stupire il triste responso del rapporto Symantec che vede in netta crescita gli attacchi a ospedali e cliniche. Addirittura vi sono oggi gruppi di hacker specializzati nel colpire la sanità. Non sono solo i dati dei pazienti a essere a rischio ma la loro stessa incolumità. 

(Fonte: Il Sole 24 Ore)

 

Leggi l'articolo originale completo