Il famigerato virus Wannacry, che aveva precedentemente attaccato i sistemi operativi di oltre 150 Paesi in tutto il mondo, ha colpito ancora: la compagnia americana Boeing è la nuova vittima. L'attacco informatico è avvenuto bloccando i sistemi dell'azienda con una nuova versione del ransomware capace di rendere inutilizzabile l'apparato tecnologico dell'intero stabilimento, chiedendo in cambio un riscatto. Boeing, in una recente dichiarazione, minimizza l'accaduto affermando che non ha lesionato i sistemi produttivi. 

 

(Fonte: Corriere della Sera)

 

Leggi l'articolo completo