Le prime modifiche al D.Lgs 196/03, per l'adeguamento al Nuovo Regolamento Europeo sulla Privacy (GDPR), fanno già storcere il naso. Si dà la possibilità di utilizzare i dati sanitari a scopo statistico purchè anonimi, senza chiedere il consenso degli interessati. Tutto questo appare bizzarro perché se i dati sono anonimi non si potrà applicare né il D.Lgs 196/03 né il nuovo GDPR. L'impressione è che questa modifica sia un trattamento di favore nei confronti dei Big Player a discapito delle PMI.

 

(Fonte: Agenda Digitale)

Leggi l'articolo completo